L’arte della truffa

Come le frodi più famose della storia rivelano il funzionamento del nostro mondo
ISBN 9788842826163
€ 23,00

Il primo caso di truffa sugli appalti pubblici è testimoniato dalla Bibbia. Spett a invece a Demostene l’onore di essere diventato famoso contrastando le frodi. Vince la palma della balla più sensazionale dell’Ottocento Sir Gregor MacGregor: riuscì a vendere terreni e concessioni di una nazione inesistente nell’America centrale.Mentre nel dopoguerra Anthony De Angelis, il «re dell’olio dell’insalata», dominava il mercato internazionale spacciando barili immaginari di olio di soia. E se Ponzi è passato alla storia con la sua truffa a piramide, i suoi eredi continuano a promettere agli incauti facili ricchezze investendo nei campi più bizzarri, dagli aspirapolvere all’allevamento di piccioni.

La verità è che la storia dell’economia è, anche, la storia delle truffe che l’hanno da sempre accompagnata. I trucchi per arricchirsi in maniera illegale possono essere genialmente semplici, inutilmente complicati, più o meno rischiosi, ma secondo Dan Davies sono tutti sintomi di falle e debolezze nei sistemi che regolano il mondo economico.Non è così difficile sfruttarle, abusando dell’altrui  ducia e dell’impossibilità di controllare ogni passaggio di una transazione per creare una falsa realtà – una ditta, un prodotto o un’intera miniera d’oro – allo scopo di fregare il prossimo e fare soldi sulla sua pelle.

Armato di una scrittura ironica e avvincente, Dan Davies con L’arte della truffa svela i retroscena e il funzionamento delle frodi più celebri, ripercorre le vicende, non certo esemplari, dei loro arte ci e mostra come i meccanismi economici che stanno alla base della nostra società sono proprio gli stessi che permettono ai truffatori di prosperare.


Dan Davies (1972) ha lavorato come economista normativo presso la Bank of England e come analista per diverse banche di investimento. Scrive per il Financial Times, The New Yorker e altre testate.

 

Rassegna stampa

"L'arte della truffa" fa parte dell'economia[ La Stampa - 18 ottobre 2019 ]