ISBN 9788842823698 pagine:
€55.00 Acquista Amazon IBS Feltrinelli
Aldo Grasso

Storia critica della televisione italiana

1954. Il 3 gennaio, con le cerimonie d’inaugurazione in diretta dagli studi di Milano, e poi dai trasmettitori di Torino Eremo e di Roma Monte Mario, comincia ufficialmente il percorso della televisione italiana. Niente sarà più lo stesso. 1956. La Rai inizia a trasmettere Lascia o raddoppia?. I bar si affollano, le strade si svuotano: tutti i televisori d’Italia il giovedì sera si accendono per godere del primo vero e unico mito dei telespettatori. 1983. Il monopolio Rai è intaccato dall’avvento dei canali commerciali. Il tubo catodico trasmette a ogni ora del giorno e della notte, il telefono di Raffaella squilla in diretta, di lunedì fuori dalle scuole risuonano le battute di Drive in. 2000. L’occhio del Grande Fratello esalta compiaciuto il voyeurismo e la voglia di essere spiati degli italiani. 2018. Sempre più occhi si spostano dai teleschermi ai monitor dei computer. Ballando con le stelle non emette che lievi baluginii, a rifulgere sono le serie di Netflix. Aldo Grasso conduce il lettore-spettatore di ieri e di oggi con mano sicura e trascinante attraverso le vicende del più grande medium di informazione e intrattenimento che l’Italia abbia mai conosciuto per raccontare il nostro, come direbbe Renzo Arbore, «nuovo focolare». I protagonisti di Storia critica della televisione italiana sono i programmi – telegiornali, varietà, eventi sportivi, fiction, talk show, reality – e con essi gli italiani che li hanno visti, li hanno commentati, li hanno vissuti. Il risultato è un libro che, insieme alla storia della televisione, racconta settant’anni di storia del nostro paese, settant’anni di noi. Storia critica della televisione italiana è composto da tre volumi Tomo primo: 1954-1979 Tomo secondo: 1980-1999 Tomo terzo: 2000-2018

Aldo Grasso

Aldo Grasso (1948), storico della televisione, editorialista del Corriere della Sera e professore ordinario di Storia della radio e della televisione all’Università Cattolica di Milano, è il più importante critico televisivo italiano. Fra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo Che cos’è la televisione (Garzanti, 2005; con Massimo Scaglione), Enciclopedia della televisione (Garzanti, 2006) e Prima lezione sulla televisione (Laterza, 2011). Per il Saggiatore ha pubblicato La nuova fabbrica dei sogni (2016; con Cecilia Penati) e Storia e critica della televisione italiana.

scopri di più sull'autore

Rassegna stampa

Tre stagioni, un Paese
Corriere della Sera
14 ottobre 2019
Aldo Grasso e la televisione italiana
Rai Tre
30 ottobre 2019
Il grande romanzo della tv
Il Foglio
16 novembre 2019
Mia cara vecchia tv
Robinson La Repubblica
24 novembre 2019
Settant'anni di televisione
Domenica - Il Sole 24 ore
29 dicembre 2019
La televisione secondo Aldo Grasso. Dal '54 a oggi il nuovo focolare laico
Il Piccolo
07 marzo 2020
Aldo Grasso ripercorre la storia della TV italiana
Noteverticali
22 marzo 2020
Raddoppia o lascia? Un impero fondato sull'abitudine
L'Indice dei Libri del Mese
05 aprile 2020
“Storia critica della televisione italiana”
Convenzionali
30 giugno 2020
Raddoppia o lascia? Un impero fondato sull'abitudine
L'Indice
27 gennaio 2023
Raddoppia o lascia? Un impero fondato sull'abitudine
L'Indice dei libri
27 gennaio 2023
La televisione secondo Aldo Grasso. Dal '54 a oggi il nuovo focolare laico
Il Piccolo
07 marzo 2020

TUTTO IL CATALOGO

carrello

torna allo shop

Totale
Info spedizioni
€ 80,00
Checkout

Checkout

TORNA AL CARRELLO

RIEPILOGO

Astuccio “Primary” x 1
20.00€
Zainetto “Hikers Tale” x 2
20.00€
 
Sub-Totale (IVA inclusa)
40.00€
Spedizione

SPEDIZIONE

METODO DI PAGAMENTO
Totale
Info spedizioni
€ 80,00
 pagamento