Riscrivere l’economia europea

Le regole per il futuro dell’Unione
ISBN 97888842825593
pagine: 376
€ 25,00

Il progetto sociale e politico dell’Unione europea è in crisi: il rallentamento della crescita, la recessione e la stagnazione dei salari negli ultimi anni hanno colpito duramente i paesi membri. Le difficoltà economiche hanno inasprito le tensioni sociali portando alla ribalta sentimenti e tendenze apertamente nazionaliste e antieuropeiste, delle quali il voto per la Brexit e la crisi dei migranti sono le espressioni più dirompenti.

Per Joseph E. Stiglitz l’eccessiva fiducia in un neoliberismo aggressivo e in mercati non regolamentati ha privilegiato un’industria finanziaria spericolata e ha portato a un aumento della disuguaglianza tra i cittadini. Se si vuole recuperare l’identità originale del progetto europeo e preservare i valori fondanti dell’Unione è necessario ripensare radicalmente le politiche economiche e la loro applicazione. In Riscrivere l’economia europea Stiglitz avanza le sue proposte di riforme possibili e ormai necessarie: spostare la politica monetaria della Banca centrale europea dal contenimento dell’inflazione alla priorità all’occupazione; dare spazio ad attività  finanziarie che arricchiscano gli stati anziché inseguire guadagni immediati; regolamentare in modo efficiente la concorrenza tra le imprese e la proprietà intellettuale; intervenire sul mercato del lavoro e sulle norme previdenziali per istituire un sistema di protezione sociale a livello europeo che garantisca istruzione, alloggi e stipendi adeguati per tutti.

Con Riscrivere l’economia europea Stiglitz traccia il solco da seguire per strappare l’Unione dallo stallo economico e sociale in cui versa e fare in modo che i valori fondanti del progetto europeo possano rifiorire, garantendo un futuro migliore ai cittadini e trasformando questo complesso organismo in una forza  finalmente protagonista del mondo globalizzato.


Joseph E. Stiglitz, premio Nobel per l’Economia nel 2001, insegna alla Columbia University. È stato capo economista della Banca mondiale e consulente del governo statunitense. Tra i suoi libri ricordiamo: La globalizzazione e i suoi oppositori (Einaudi, 2002), La misura sbagliata delle nostre vite (con Amartya Sen e Jean-Paul Fitoussi, Etas, 2010), Il prezzo della disuguaglianza (Einaudi, 2013).

 

Rassegna stampa

Al capezzale dell’Europa[ MicroMega - 29 giugno 2020 ]