Siamo ancora in tempo!

Come una nuova economia può salvare il pianeta
ISBN 9788842829201
pagine: 288
€ 23,00

È una menzogna che va avanti da anni, da generazioni, da secoli, ormai elevata a verità inconfutabile: il sistema capitalistico, la continua crescita del mercato, la costante ricerca di nuovi profitti sono l’unica realtà possibile, l’unica soluzione per mantenere uno standard di vita e salute a cui non possiamo più rinunciare. Ma è ormai chiaro che questa visione del mondo ci sta portando verso il collasso ecologico definitivo, alimentando al tempo stesso la disuguaglianza e lo sfruttamento di gran parte dell’umanità a favore di un meccanismo inumano e insaziabile.

L’unica speranza di salvare noi e il pianeta è capovolgere non solo il nostro modo di produrre, ma anche il rapporto con la natura: non più entità autonome, ma parte di essa; non sfruttatori, ma collaboratori. È necessario sì ridurre lo spreco di risorse, ma soprattutto ridistribuirle equamente e iniziare a produrre beni durevoli ed effettivamente necessari, spegnendo le sirene della pubblicità e del consumismo. La proposta di Jason Hickel non è sinonimo di decrescita negativa, stagnazione e perdita di posti di lavoro: comporta il passaggio a un tipo di economia completamente diverso, un’economia fondata sui principi della prosperità umana e della stabilità ecologica anziché sull’accumulazione costante del capitale.

Siamo ancora in tempo! non è l’ennesimo grido di allarme per la catastrofe imminente: Hickel ci invita a immaginare un futuro diverso – più giusto e a misura d’uomo – e a lavorare concretamente per realizzarlo, non solo attraverso i nostri comportamenti quotidiani ma cambiando radicalmente il nostro modo di vedere il mondo.

«Siamo ancora in tempo! dimostra che non c’è nulla di irrealistico in quello che chiediamo. Al contrario: non c’è nulla di più irrealistico della fantasia di perpetuare ancora lo statu quo.» Extinction Rebellion


Jason Hickel, antropologo, ha insegnato presso la London School of Economics, la University of Virginia e la Goldsmiths, University of London ed è membro della Royal Society of Arts. Collabora con The Guardian, Al Jazeera e numerose testate online. Oltre a The Divide ha pubblicato Democracy as Death (2015).

 

Rassegna stampa

8 libri che salvano il Pianeta[ Cosmopolitan - 5 aprile 2021 ]
C'è una crisi di disuguaglianza. Siamo ancora in temo (forse)[ Corriere del Mezzogiorno - 29 marzo 2021 ]
Prosperità e non crescita vo cercando[ il Venerdì - 26 marzo 2021 ]