Pensare come Ulisse

ISBN 9788842827634
pagine: 232
€ 16,00

Siamo figli di un secolo smarrito: bombardati da verità urlate e subito smentite, schiacciati dalle malattie e da una produttività senza fine, abbiamo perso il filo in quel labirinto che è il nostro mondo. A che cosa servono le parole degli antichi nell’universo liquido di Netflix e Amazon, in cui le favole sono sostituite da maratone di serie tv e un algoritmo ci toglie la fatica di esercitare il libero arbitrio? La lettura dei classici può permetterci di abitare un’altra storia, riappropriarci della nostra.

Nel ripercorrere le vicende degli eroi del mito, Pensare come Ulisse ci fa scoprire che le loro inquietudini non sono poi così distanti dalle nostre. L’inconsapevolezza di Edipo corrisponde all’autoinganno dell’uomo contemporaneo che, perso nel vortice incontrollato delle fake news, cerca di ritrovare se stesso. Il mito di Orfeo che osa sfidare la morte, poi, è tuttora un monito per chi è sedotto dal desiderio di superare i limiti posti dalla natura. Le ribellioni di Prometeo e Antigone, archetipo delle nostre rivolte, fanno echeggiare l’impegno civile di cui la nostra società pare essere orfana, un’eredità che solo alcune giovani come Greta Thunberg e Kay Sara sembrano saper raccogliere. E se talvolta la tradizione classica condanna al silenzio la voce del femminile, le riscritture contemporanee sanciscono il riscatto per ogni Atalanta – per ogni sposa costretta a sacrificarsi – finalmente in grado di dare coronamento alle proprie aspirazioni.

Bianca Sorrentino riprende miti e poemi antichi mostrandoci l’importanza di riscoprire l’inesauribile vitalità che pulsa tra le righe delle opere classiche per migliorare il nostro presente. In un mondo in cui futuro e passato sono sacrificati sull’altare dell’istante e tutte le risposte sembrano essere a portata di clic, Pensare come Ulisse svela le ferite e le domande di un’identità perdutamente umana e ci ricorda che siamo gli eredi millenari di sogni e desideri che eternamente si ripetono, «di una storia comune che per sempre ci affratella». E proprio a questa nostra storia dobbiamo guardare per essere i nuovi eroi del tempo che verrà.


Bianca Sorrentino (Bari, 1988), studiosa del mondo classico, si occupa del rapporto tra il mito e le arti contemporanee e cura cicli di incontri sulla poesia. Attualmente lavora in Rai. È curatrice di Mito classico e poeti del ’900 (Stilo Editrice, 2016) e autrice di Sempre verso Itaca (Stilo Editrice, 2017).

 

Rassegna stampa

Se siamo Ulisse sempre attratti dalle "sirene"[ La Gazzetta del Mezzogiorno - 19 aprile 2021 ]
La lezione degli antichi[ Libero - 23 aprile 2021 ]
Il senso della vita può insegnarlo soltanto Ulisse[ Gazzetta del Mezzogiorno - 12 marzo 2021 ]
Se Ulisse ci orienta nel presente disincantato[ Il manifesto - 2 marzo 2021 ]
Pensare come Ulisse[ Convenzionali - 18 febbraio 2021 ]
Pensare come Ulisse[ Morel - Voci dall'Isola - 25 febbraio 2021 ]
Cantami, o diva, l'eroe multitasking[ la Repubblica - 26 febbraio 2021 ]