Vacanze inglesi

ISBN 9788842815112
pagine: 384
€ 17,00

Quando, all’ultimo momento, Howard decide di non andare in vacanza, Elizabeth non si perde d’animo: se suo marito deve rimanere in città per mandare avanti la prestigiosa e remunerativa agenzia immobiliare, lei non può certo rinunciare a una pausa più che meritata (da che cosa?, si chiede spesso Howard) nell’albergo più esclusivo della costa inglese e fare sfoggio dei suoi nuovissimi, elegantissimi e firmatissimi abitini estivi. Certo la compagnia non è un granché… L’amica Melody, sempre a caccia di uomini, ha la sua pargoletta ululante al seguito; i vicini di casa Brian e Dotty invece, chissà perché, hanno preferito ritirarsi nell’entroterra. Be’, poco male, si possono fare nuove amicizie: sicuramente non l’elegantone che le ronza attorno, si vede lontano un miglio che è un playboy di professione; invece la bellissima Lulu sembra essere una persona molto interessante: effettivamente ha un gusto magnifico in fatto di vestiti e poi bisogna starle accanto, con quel marito terribilmente geloso che si ritrova… Satira graffiante, dialoghi serrati, battute fulminanti, personaggi bizzarri ed equivoci esilaranti condiscono il ritratto irriverente che Joseph Connolly fa della classe media inglese. Senza alcuna pietà per i suoi personaggi, Vacanze inglesi mette a nudo lo snobismo e le invidie di un mondo che usa il sesso come strumento di potere e che non ammette ostacoli (tanto meno se originati da un vago accenno di coscienza) fra sé e la realizzazione dei propri desideri.


Joseph Connolly (1950), narratore, saggista e bibliofilo inglese. Libraio per tredici anni, ha cominciato a scrivere romanzi a metà degli anni novanta. Biografo di Jerome K. Jerome e di P.G. Wodehouse, ha al suo attivo dieci romanzi, tutti pubblicati da Faber&Faber. Da Vacanze inglesi è stato tratto il film Baciate chi vi pare (2002) di Michel Blanc con Charlotte Rampling e Carole Bouquet.