Nulla di oscuro tra noi

Lettere 1952-1988
a cura di: De Benedictis A. I.; Rizzardi V.
ISBN 9788842816454
pagine: 366
€ 22,00

Trent’anni di lettere, cartoline, telegrammi. Trent’anni di parole e colloqui a distanza. Trent’anni di amicizia tra due delle più importanti personalità della musica contemporanea. Massimo Mila, musicologo e critico musicale di fama internazionale, e Luigi Nono, il grande compositore veneziano, uno dei massimi protagonisti della storia musicale del xx secolo. La corrispondenza che i due intrattennero dal 1952 al 1988, conservata presso la Fondazione Archivio Luigi Nono di Venezia e la Fondazione Paul Sacher di Basilea, disegna il percorso evolutivo di un rapporto umano e intellettuale di straordinaria intensità. Esperienza privata, certo, ma che dialoga e si intreccia continuamente con le più importanti vicende culturali della seconda metà del Novecento, qui illuminate dalla prospettiva privilegiata di chi quelle vicende le ha vissute da protagonista. Come un flusso ininterrotto di parole e pensieri, che ci vengono offerti senza filtri e intermediazioni, in Nulla di oscuro tra noi le personalità di Mila e Nono emergono in tutta la loro complessità, calate come sono in un contesto in continuo movimento, scosso da mille trasformazioni e, anche per questo, puntualmente ricostruito nel commento dei curatori. Il carteggio è completato da una corposa scelta degli scritti di Mila su Nono e molte delle lettere scambiate tra Nono e l’editore Giulio Einaudi, ad arricchire di documenti la storia del profondo legame tra il compositore veneziano e l’ambiente culturale torinese.


Massimo Mila (Torino, 1910-1988) fu uno dei maggiori musicologi italiani. Compagno di studi di Cesare Pavese e Norberto Bobbio, fu antifascista militante e più volte incarcerato dal regime. Docente a contratto al Conservatorio e poi all’Università di Torino, ha pubblicato numerosi saggi principalmente sul classicismo viennese, sul melodramma e sul primo Novecento. È stato critico de l’Unità, L’Espresso e La Stampa. Nel 2010 il Saggiatore ha pubblicato Nulla di oscuro tra noi, il suo carteggio con Luigi Nono, a cura di A.I. De Benedictis e V. Rizzardi.

Luigi Nono (Venezia, 1924-1990) è uno dei maggiori compositori del Novecento. Di formazione non accademica, ha unito l'impegno etico-politico a quello tecnico-compositivo. Nell'ultima fase la sua musica ha espresso l'utopia di "altri ascolti" e "infiniti possibili" per mezzo di un impiego visionario delle tecnologie elettroacustiche. Ha composto circa sessanta opere tra cui Il canto sospeso (1955-56), Al gran sole carico d'amore (1972-74), Prometeo (1984-85).