ISBN 9788842826309 pagine: 256
22,00€ Acquista Amazon IBS Feltrinelli
Thomas Ligotti

Nato nella paura

Lettura, orrore, esistenza

«Quasi sempre, chi scrive o legge racconti dell’orrore è nato nella paura. Quando ho scoperto le opere di Lovecraft e Poe ho identificato immediatamente la paura da cui sorgevano e l’ho accolta. Anziché cercare la pace nella vita, ho aggravato la paura. E l’ho aggravata ulteriormente lasciandomi sedurre dagli aspetti più morbosi e spaventosi dell’esistenza. Mi spiace non aver cercato la pace anziché la paura, ma non sono stato abbastanza saggio o lungimirante.»

Bastano queste fulminanti parole per comprendere che Ligotti, quando – di fronte alle domande di giornalisti, critici, appassionati – indossa i panni del buon conversatore, parlando di sé e della propria opera, non è affatto da meno rispetto al Ligotti scrittore dell’orrore sovrannaturale; il Ligotti le cui visioni di terrori metafisici, squarciati nel tessuto anodino di una provincia americana trasfigurata dalla coazione a ripetere, hanno ridisegnato i confini della letteratura, weird e non solo. 

Ispirazione inquieta di un’intera generazione di scrittori – Jeff VanderMeer in primis –, il notoriamente schivo Thomas Ligotti svela in queste pagine, che raccolgono tutte le interviste da lui rilasciate, i meccanismi della sua immaginazione e il funzionamento della creazione artistica; racconta il ruolo che i grandi del passato hanno avuto nella sua formazione; svela incubi, paure, deliri; e consegna al lettore un ritratto in absentia che è definito tanto da quello che Ligotti dice e spiega, quanto – e forse soprattutto – da quello che, misterioso, tace. 

Nato nella paura è allora il viatico d’elezione per entrare nel mondo oscuro e surreale dell’autore che, più di tutti, può fregiarsi dell’ambito titolo di erede di H.P. Lovecraft e E.A. Poe, un mistagogo della parola che non smette di spaventarci.


A cura di Matt Cardin


Traduzione di Luca Fusari




«Un maestro del calibro di E.A. Poe e Franz Kafka. Il più grande scrittore weird degli ultimi cinquant’anni.»

Jeff VanderMeer


Thomas Ligotti

Thomas Ligotti (Detroit, 1953), vincitore di tre Bram Stoker Award, è considerato uno dei più significativi e immaginifici scrittori contemporanei dell’orrore. Il Saggiatore ha pubblicato Teatro grottesco (2015), La cospirazione contro la razza umana (2016), Nottuario (2017), La straziante resurrezione di Victor Frankenstein (2018), Nato nella paura (2019) e Il mio lavoro non è ancora finito (2020).

scopri di più sull'autore

Rassegna stampa

Il sogno è un incubo l'incubo è la vita
Corriere della Sera - La Lettura
12 febbraio 2023
Il ritardatario
hoppipolla.it
10 gennaio 2021
Nato nella paura di Thomas Ligotti
Club Ghost
01 agosto 2020
Interviste dall’horror e dal weird
Pulp libri
13 febbraio 2020
Thomas Ligotti, «Nato nella paura» – la recensione del libro
Uozzart
21 gennaio 2020
Tu lo conosci l'horror filosofico
Vanity Fair
04 dicembre 2019
Ligotti: un buffone, un giullare
DudeMag
26 novembre 2019
I libri - Recensioni
Blow up
22 giugno 2024

TUTTO IL CATALOGO

aggiunto al carrello
0

carrello

torna allo shop

Il tuo carrello è vuoto!

Checkout

TORNA AL CARRELLO

RIEPILOGO

 
Spedizione: Nessuna spedizione richiesta
0,00€
 
Sub-Totale (IVA inclusa)
0,00€

Indirizzo di Fatturazione

metodi di pagamento

Stripe

Attendi per favore...

PayPal

Totale
0,00€