La cospirazione contro la razza umana

ISBN 9788842822363
pagine: 304
€ 22,00
€ 10.99 (eBook)

Quando, all’origine dei tempi, l’Homo sapiens ha trovato per la prima volta un suo simile a terra, rigido ed esanime, l’ha accerchiato improvvisando un rituale per poi trascinarlo il più lontano possibile, affinché non tornasse tra i vivi. Da quel momento – prima apparizione memorabile della morte sulla Terra – l’umanità ha iniziato a fare i conti con la precarietà della propria vita, e si è divisa in due schieramenti: quello dei pessimisti e quello, molto più nutrito, degli ottimisti.
I primi contano un numero sempre troppo esiguo: sono filosofi illuminati – come Schopenhauer, Nietzsche e Camus –, che tentano di squarciare il velo che ci occlude la vista impugnando dottrine antinatiste e vaticini apocalittici, o scrittori visionari che colgono nelle atmosfere dell’orrore e del soprannaturale l’unico scenario possibile in cui ricostruire e smascherare la grande recita dell’esistenza. Gli ottimisti, invece, vivono una vita inconsapevole, gioiscono nel meccanismo genitale della riproduzione, erigono chiese e santuari per divinità chimeriche, si riconoscono in una nazione, uno stato, una cultura, e credono che vivere vada bene. Sono loro gli insospettabili cospiratori che congiurano per tenere nascosta la verità: la razza umana è destinata all’estinzione.
Thomas Ligotti, autore di culto della letteratura americana e unico erede di H.P. Lovecraft e Edgar Allan Poe, propone un approccio filosofico ai grandi temi di cui già si è occupato come narratore, e si fa portavoce di un oracolo fatale. Nella Cospirazione contro la razza umana – opera che ha costituito la bibbia esistenziale della prima stagione di True Detective – Ligotti si muove dietro le quinte dell’esistenza e mette alla prova le grandi paure dell’uomo: il terrore per la morte e la fascinazione per la natura ibrida di non morti, zombie e anime «ritornate»; gli sconsiderati progetti d’immortalità, messi in atto da medici e scienziati; il folle desiderio di sopravvivere dando alla luce figli destinati a patire la stessa sofferenza.
Mettendo in scena i drammi più perturbanti della nostra razza, la Cospirazione invita a un attraversamento eroico e viscerale della storia umana, nelle sue turpitudini e nei suoi slanci trionfali, nel determinismo della sua sorte ma anche nella tenacia delle sue ribellioni.


Thomas Ligotti (1953), vincitore di tre Bram Stoker Award, è considerato uno dei più significativi e immaginifici scrittori della sua generazione. Il Saggiatore ha pubblicato Teatro grottesco (2015) e La cospirazione contro la razza umana (2016).

 

Rassegna stampa

Di orrore e dintorni. Intervista a Thomas Ligotti[ Minima & moralia - 28 febbraio 2017 ]
Chi cospira contro la razza umana?[ Sul Romanzo - 6 settembre 2016 ]
La cospirazione contro la razza umana[ Blow up - 30 agosto 2016 ]
Un esercizio di pura agonia[ l'Indice dei Libri del mese - 22 luglio 2016 ]
Ligotti. La filosofia di True Detective[ Doppiozero - 15 luglio 2016 ]
La gente murmurat[ Linus - 1 luglio 2016 ]
La cospirazione contro la razza umana[ Fantasy Magazine - 20 giugno 2016 ]
Horror. Una cospirazione contro l'umanità[ il manifesto - Alias - 11 giugno 2016 ]
Ligotti, Mr True detective, è la Ferrante dell'horror[ Repubblica - il Venerdì - 10 giugno 2016 ]
Intervista a Thomas Ligotti[ Prismo - 6 giugno 2016 ]