Un profeta ci sorvola, Ginsberg urla ancora

Corriere della Sera - La Lettura - 22 gennaio 2017

Scriveva su foglietti, vergava i suoi canti in aereo tra New York e San Francisco, ne faceva dono agli amici. Una delle voci fondamentali del gruppo ha lasciato una mole di testi sparsi. Un’antologia di inediti ne conferma la personalità e lo stile.

Roberto Galaverni sulla Lettura.

vedi scheda libro:Non finché vivo