«Sette minuti a mezzanotte: David incontra Bruce»

IL Magazine - 12 ottobre 2016

Sono l’uomo delle stelle (il Saggiatore) è probabilmente il più importante contributo uscito dalla morte dell’autore: 35 anni di interviste, dal 1969 al 2003, che diventa un tempo ancor più dilatato se si considera la natura mutevole di quella che viene definita con qualche ragione «l’ultima icona pop». Dal Bowie timido degli esordi fino alla sua ultima incarnazione passando per quel 1974 a Philadelphia quando una notte, alle prese con la registrazione di “Young Americans”, si aprì la porta dello studio ed entrò il Boss.

Leggi l’anticipazione su IL Magazine.

vedi scheda libro:Sono l'uomo delle stelle