Schumann e i suoi doppi, variazioni sul mistero

Corriere della Sera - La Lettura - 17 gennaio 2016

Filippo Tuena ricostrisce la vicenda estrema del compositore e ne scruta l’entourage

di IDA BOZZI

Siamo nel 1854, in uno dei momenti più densi della vita culturale tedesca, sul declinare del Romanticismo, tra gli eredi di Beethoven e Schubert, in piena ascesa wagneriana e all’affacciarsi sulla scena del genio di Brahms.

Continua a leggere

vedi scheda libro:Memoriali sul caso Schumann