Tokyo città occupata

ISBN 9788842830047
€ 18,00

Tokyo, 26 gennaio 1948. Un uomo entra in una filiale della banca Teikoku e dice di essere un medico incaricato di vaccinare il personale a causa di un’epidemia di dissenteria. Poco dopo, dodici persone muoiono avvelenate e l’assassino scompare con qualche banconota in tasca.

Sotto la neve gelida che cade sulla città occupata dalle forze americane, a guerra finita ma in una notte senza tempo, uno scrittore corre nel fango portando con sé il proprio libro incompiuto, la cronaca ancora monca di quella strage insensata e irrisolta. Trova rifugio e risposte nell’oscurità di un tempio in rovina: un rituale arcano evoca le ombre dei testimoni del crimine, ognuno con il proprio frammento di verità e i propri segreti. Nella luce tremula di dodici candele sfilano poliziotti e criminali, capri espiatori e occultisti, agenti segreti e informatori, morti che non trovano riposo e vivi che desiderano essere morti. Guidato dalla voce delle ombre, lo scrittore ripercorre i fatti attraverso rapporti ufficiali e confidenziali, bestemmie e preghiere, articoli di cronaca e canzoni, confessioni lucide e deliri allucinati, diari privati e racconti fiabeschi, confrontandosi con una verità inafferrabile, multiforme, sempre contraddittoria.

Con il secondo capitolo della Trilogia di Tokyo David Peace costruisce il proprio romanzo più complesso. Tokyo città occupata è un ipnotico gioco di specchi, una seduta spiritica in cui i defunti si manifestano in un coro di voci tutte discordi e la dissezione di un fatto di cronaca diventa l’occasione per mettere in discussione il concetto stesso di verità, mutevole e sfuggente come ogni cosa umana.

«Un’opera potente e ambiziosa che frammenta i punti di vista in una molteplicità di voci e ricorda Rashomon.» Kirkus Review

«Tokyo città occupata è un libro audace, avvincente e moralmente impegnato.» The New York Times

«Peace non si limita a esaminare il cuore di tene- bra del Giappone postbellico: lo strappa dal torace, lo seziona e scrive pagine su pagine con il suo sangue caldo e nero.» The Independent

Traduzione di Marco Pensante


David Peace (Dewsbury, 1967) è uno dei più importanti scrittori inglesi contemporanei. Con il Saggiatore ha pubblicato – oltre al ciclo del Red Riding Quartet (2017), che comprende 1974, 1977, 1980 e 1983Terremoti (2013), Red or Dead (2014), Il maledetto United (2015), Fantasma (2016) e GB84 (2020). La Trilogia di Tokyo è composta da Tokyo anno zero, Tokyo città occupata e Tokyo riconquistata.

 

Ti potrebbero interessare: