Richiesti e respinti

L’immigrazione in Italia Come e perché
ISBN 9788842816034
pagine: 264
€ 20,00

Il mondo è in movimento da millenni. Da millenni milioni di persone si spostano, cambiano vita, abbandonano la loro terra. Spesso non sanno che cosa li aspetta. Richiesti e respinti, necessari eppure esclusi. Chi sono gli immigrati? Perché accettiamo il loro lavoro ma non li vogliamo come residenti? Richiesti e respinti parla di varie facce dell’immigrazione. Analizza la presenza degli stranieri nel mercato del lavoro italiano; si sofferma sulle logiche casuali e crudeli, gridate ma inefficaci, che vorrebbero contrastare l’immigrazione irregolare; racconta la vita dei rifugiati, dei nomadi e dei migranti forzati. Mostra le contraddizioni del governo italiano che criminalizza gli immigrati irregolari ma approva periodicamente sanatorie e decreti flussi. Un governo che mentre ostenta intransigenza raggiunge un tasso di espulsione ben inferiore al 3%. Questo libro guarda al futuro: agli immigrati che intraprendono un lavoro indipendente, alle seconde generazioni e ai mutamenti sociali che stanno producendo. Mentre in Italia viene introdotto il reato di soggiorno clandestino, nel mondo c’è una decisiva sfida culturale in atto. E va affrontata subito. Che fare, fomentare l’emarginazione o studiare soluzioni politiche per sconfiggerla? Da millenni il mondo è in movimento. E anche oggi, in un mondo sempre più globale.