Rebecca la prima moglie

ISBN 9788856500035
pagine: 384
€ 10,00

Così inizia il romanzo più famoso di Daphne du Maurier, considerato un classico della letteratura gotica e di quella romantica. Una giovane donna s’innamora del ricco e affascinante Maxim de Winter, rimasto vedovo di recente. Arrivati a Manderley, la splendida tenuta dei de Winter, la ragazza si accorge che Rebecca, la prima moglie, è più viva che mai nella memoria di tutti coloro che l’hanno conosciuta. E che la sua presenza si allunga come un’ombra cupa e inquietante sul suo matrimonio, sulla sua identità, sulla magnifica dimora. Un romanzo grandioso sulla gelosia, la memoria, il passato e il presente, inesorabilmente legati tra loro.


Daphne du Maurier (1907-1989) ha iniziato a scrivere giovanissima e la trasposizione cinematografica delle sue prime opere (La taverna della Giamaica, 1936, e Rebecca la prima moglie, 1938) ad opera di Alfred Hitchcock le ha dato il successo mondiale. Mia cugina Rachele, uscito nel 1951 e trasposto sul grande schermo nel 1952, viene oggi riproposto in una nuova traduzione. Nel 2008 Gli uccelli e altri racconti, Rebecca la prima moglie e Mia cugina Rachele sono stati pubblicati per il Saggiatore Tascabili.