Olivier Messiaen

Dai canyon alle stelle
ISBN 9788842814856
pagine: 480
€ 25,00

 Olivier Messiaen percorre una strada autonoma rispetto alle radicali rivoluzioni artistiche del secolo scorso. La sua musica prende forma attraverso costruzioni altamente ingegnose che si risolvono in espressioni semplici e lineari; le sue melodie spaziano dalla serena austerità del canto gregoriano alla vitalità delle danze estatiche. Il suo linguaggio, seppure modulato sulla natura, sul canto degli uccelli, è strutturato con la tecnica di un maestro vetraio che dal dettaglio delle singole tessere crea un’immagine unitaria, d’abbagliante compattezza. È la personalità straordinaria dello stesso Messiaen a imprimere il carattere forte delle sue composizioni: fu una figura ieratica, ancorata a passioni che non mutarono nel tempo (le poesie della madre, il teatro, gli uccelli, l’insegnamento), eppure seppe sottoporre il suo spirito a forti rinnovamenti. Ma sopra tutto è Dio, o meglio la fede, che permea ogni singola nota delle opere del maestro, il cui fine, appassionato e trascendente, è quello di comunicare nell’hic et nunc misteri che sono oltre il tempo.
Proposta in occasione del centenario della nascita del compositore, Olivier Messiaen. Dai canyon alle stelle è la prima opera a offrire una lettura completa del suo universo: suddivisa per generi, la produzione del maestro viene affrontata da musicologi come Peter Hill, curatore del volume, Wilfrid Mellers, Jane Manning, Richard Steinitz e Paul Griffiths. Alla grandezza di Messiaen come insegnante – alla cui scuola si formarono le maggiori personalità musicali del nostro tempo (Stockhausen, Xenakis, Grisey fra gli altri) – rendono omaggio le testimonianze di Pierre Boulez e di George Benjamin, nonché una preziosa intervista alla moglie Yvonne Loriod, illuminata interprete e ispiratrice della sua opera pianistica.


Peter Hill è considerato uno dei massimi esperti della musica di Messiaen. Le sue incisioni dell’opera pianistica del compositore francese sono state salutate come «alcune delle più importanti registrazioni solistiche degli ultimi anni» dal New York Times. Coautore con Nigel Simeone delle pubblicazioni Messiaen (Yale University Press, 2005) e Olivier Messiaen: Oiseaux exotiques (Ashgate, 2007), Peter Hill insegna all’Università di Sheffield.