Mia cugina Rachele

ISBN 97888565003633
pagine: 308
€ 10,00

Rimasto orfano, Philip Ashley viene cresciuto con affetto filiale dal cugino Ambrose. Ma il loro legame è turbato dalla partenza di Ambrose per Firenze. La prolungata assenza preoccupa Philip, le cui paure sono confermate dalla notizia del matrimonio e della successiva morte del cugino. Philip sospetta della vedova, Rachele. Ma ogni certezza vacilla quando lei bussa alla sua porta: può una donna così affascinante e generosa essere implicata in un omicidio? La seduzione, l’amore avventato, il sospetto diventano i protagonisti di questo romanzo, in cui ciò che una pagina prima era certo diventa dubbio nella successiva, in un crescendo d’inquietudine.


Daphne du Maurier (1907-1989) è stata una scrittrice inglese, il cui successo internazionale è stato sancito dalla trasposizione cinematografica dei suoi romanzi Jamaica Inn e Rebecca la prima moglie a opera di Alfred Hitchcock. Delle sue numerose opere il Saggiatore ha pubblicato Gli uccelli e altri racconti (2008), Non voltarti (2009), Il punto di rottura (2009), Rendez-vous (2010), Il capro espiatorio (2011), I parassiti.