La scomparsa dei fatti

Si prega di abolire le notizie per non disturbare le opinioni
ISBN 9788856500509
pagine: 322
€ 9.00,00

«I fatti separati dalle opinioni», questo era il vecchio motto del giornalismo. Poi è stato soppiantato da uno molto più pratico: «Niente fatti, solo opinioni». C’è chi li nasconde perché non li conosce e non ha voglia di informarsi, perché altrimenti non lo invitano più in certi salotti, perché contraddicono la linea del giornale, perché è meglio non scontentare nessuno e magari ci scappa una consulenza con il governo o con la regione. Marco Travaglio racconta lo stato dell’informazione in Italia: programmaticamente svuotata di contenuti, malata di revisionismo, corrotta, mercenaria, sostanzialmente menzognera.


Marco Travaglio scrive sulla Repubblica, lUnità e Micromega. Tra le sue opere, Bananas (Garzanti, 2003), Montanelli e il Cavaliere (Garzanti, 2004), Berluscomiche (Garzanti, 2005). Con Saverio Lodato, Intoccabili (Bur, 2005). Con Peter Gomez, Regime (Bur 2004), Inciucio (Bur, 2005), Le mille balle blu (Bur, 2005) e Onorevoli Wanted (Editori Riuniti, 2006).