Isabella de’ Medici

La gloriosa vita e la fine tragica di una principessa del Rinascimento
ISBN 978-884281540-2
pagine: 369
€ 22,00

Affascinante, arguta ed esuberante, Isabella è la stella più luminosa della famiglia Medici. Amatissima dal padre Cosimo, primo granduca di Toscana, e protetta dalla sua benevolenza, Isabella trascorre la vita tra i possedimenti di famiglia, alla ricerca della bellezza, dell’amore e del piacere. Con il marito tenuto convenientemente lontano, Isabella crea una corte parallela a quella del padre nella Villa Baroncelli alle porte di Firenze. Qui musici, artisti, nobili giovani e giovanissimi si incontrano, dando vita a un convivio di madrigali, rappresentazioni teatrali e «tentamenti dolcissimi», giochi maliziosi riservati alle ore più tarde della notte. Ai piedi di Isabella il bellissimo Troilo Orsini, cugino del marito, coraggioso cavaliere in grado di ammaliare le donne di casa Medici. Alla sua destra, lodata e ammirata da tutti, l’incantevole Leonora da Toledo, moglie del fratello Pietro, seduttrice e sedotta dai signori fiorentini. Una vita da idillio, che non dura a lungo. Nel 1574, alla morte di Cosimo I, l’austero Francesco de’ Medici ottenne la guida del Granducato. Per Isabella si prepara una tragica svolta. Nel luglio 1576, durante una gita alla Villa di Cafaggiolo, Pietro de’ Medici strangola la bella Leonora, stanco della sua insofferenza e dei suoi tradimenti. Pochi giorni dopo Isabella subisce la stessa sorte. «Spirata» annuncia il marito Paolo Giordano Orsini, «orrendamente assassinata» scrive Ercole Cortile, l’ambasciatore ferrarese, in un dispaccio cifrato indirizzato al proprio signore. Tra spensierati giochi di corte e fosche passioni, Caroline P. Murphy racconta con particolari inediti la vita di Isabella e della famiglia Medici, aprendo uno spaccato sugli intrighi politici e sulle lotte per il potere nella Firenze del Cinquecento. Una biografia rinascimentale avvincente come un romanzo storico.


Caroline P. Murphy (1969), nata in Inghilterra, attualmente è professore associato di Storia dell'arte del Rinascimento all'Università di California di Riverside. Ha scritto Lavinia Fontana: A Painter and Her Patrons in Sixteenth-Century.