Il falco di Svevia

Il romanzo di Federico II, Re di Sicilia e Imperatore di Germania
ISBN 9788856501636
pagine: 480
€ 9.50,00

«Il ragazzo del quale si era preso tanta cura non esisteva più. L’ambizione di dominare il mondo l’aveva nel sangue. Senza saperlo, Federico aveva atteso tutta la vita quel momento.»

Palermo, 1204. Berardo, arcivescovo di Bari, si aggira nei vicoli in compagnia di Federico, un ragazzino cresciuto per strada, amico di arabi ed ebrei, ed erede del Regno di Sicilia. Incaricato dal papa di educarlo come un re cristiano, Berardo partecipa al sogno di Federico di riportare la sua terra all’antica grandezza, facendone il punto d’incontro di filosofi e scienziati di tutto il Mediterraneo. È al suo fianco quando i principi di Germania gli offrono la corona che fu di Carlo Magno, accendendo in lui il desiderio di rendere il Sacro Romano Impero forte e unito come la Roma dei Cesari. Tollerante e carismatico, colto e ambizioso, lungimirante e sanguigno: l’uomo conosciuto come Stupor Mundi rivive in tutto il suo fascino e le sue contraddizioni.