Black Out

Miti e realtà della questione energetica
ISBN 9788842816027
pagine: 192
€ 16,00

Allarme! Sono i tempi della «grande penuria» energetica! Il petrolio sta per finire. Come sarà la vita senza petrolio? Che cosa rimpiazzerà l’oro nero nei paesi che, come l’Italia, dipendono quasi totalmente dagli idrocarburi?
Serge Enderlin ha attraversato il pianeta – dai campi di mais dell’Iowa alla Cina continentale, passando per il Canada, l’Europa e il Golfo Persico – alla scoperta delle possibili alternative eco-friendly all’uso del petrolio. Ha intervistato produttori di energia in ogni settore, ha registrato i dati più recenti, ha descritto gli effetti collaterali sull’ambiente, ha posto le domande più fastidiose: davvero conviene produrre etanolo dal mais? Esistono i giacimenti fantasma del Polo Nord? Ha senso investire nel nucleare? E perché proprio gli Emirati Arabi sono al primo posto nella ricerca di energia alternativa al petrolio?
Black Out è un reportage che, con precisione e tagliente ironia, frantuma miti e miraggi sul futuro dell’energia e mostra i profondi – spesso decisivi – condizionamenti degli interessi politici e delle lobby economiche.


Serge Enderlin (1969), giornalista svizzero, è stato a lungo inviato del quotidiano Le Temps di Ginevra, e ha collaborato con Libération e Le Nouveau Quotidien. I suoi articoli appaiono su Internazionale. In Italia il Saggiatore ha pubblicato Pianeta petrolio. Sulle rotte dell’oro nero (2004, con Serge Michel e Paolo Woods) e Black Out (2010).